facebook
SPORT-CATANIA
elephants

Elephants Catania

American Football Team

La storia della squadra

1984 - 1999 | Le Origini

I Catania Elephants a.f.c si formano nel novembre 1984 grazie all'impegno di alcuni appassionati ad uno sport che, a quei tempi , in Italia era poco conosciuto ed al quale i media si erano avvicinati solo da alcuni anni. Il primo torneo a cui presero parte fu il Southern Bowl organizzato in Puglia dalla squadra locale Roosters di Bari. Nel Settembre 1985 si giocò il primo campionato federale di serie C, il

cui esordio vide, nel campo comunale di Pedara, il record di 1500 spettatori. Gli Elephants chiusero il campionato con un onorevole quarto posto e con un record di tre vittorie e otto sconfitte. L'anno successivo il centro addestramento organizzato dalla società portò un notevole aumento di materiale umano a disposizione della prima squadra che sotto la guida dei coaches Lloyd Teague e Mike Kairis e con l'arrivo di alcuni giocatori dai Palermo Cardinals e dell'americano Darrel Holyfield vide la prima stagione da record.


La perfect season portò gli Elephants alla loro prima promozione e all'accesso al campionato nazionale aperto ai vincitori dei singoli gironi. Gli Elephants colsero una memorabile vittoria contro gli Hoaks di Napoli ma si lasciarono sfuggire la finalissima perdendo in semifinale contro gli Hunters di Roma. Fù l'unica sconfitta del 1986. Dopo alcuni anni in serie B, nei quali alla guida della squadra si successero i coaches Mike Kairis (1987-89) e Alessandro Motta (1990), nel 1991 poterono contare su un coaching staff di tutto rispetto composto dall';allenatore americano Vance "Quinlin" e da ben quattro suoi assistenti molti dei quali con esperienza di college negli Stati Uniti. Le promesse vennero mantenute; la perfect season (8 vittorie su 8 partite ) è coronata dal successo in finale contro i Cavalieri di Roma che diede la tanto sospirata promozione in A2. Nel 1993 dopo una pausa di riflessione la squadra venne affidata ai coaches Antonio Costarella e Matteo Belfiore, ma la vera sorpresa venne in autunno quando la selezione under 21, dopo aver vinto tutte le partite del proprio girone, sorprese il mondo del football in Italia laureandosi Campione d'Italia battendo alle finali di Firenze prima i Brothers Macerata (14-12) e quindi i blasonati Nightmare Piacenza (39-13) con Alessandro Gargiulo FB#28 M.V.P. del Bowl. Nel 1994 sotto la guida di Matteo Belfiore la squadra accede per la prima volta ai play off della serie A2 con una onorevole sconfitta contro le Aquile Ferrara. Sotto la stessa guida, l'anno successivo, si ebbe un'altra qualificazione ai play off perdendo però l'autobus per 'A1 in semifinale contro gli Islanders Venezia. Ma nel 1996 finalmente Matteo Belfiore, dopo una vittoria in pre-season contro i neo promossi Cardinals (ripescati in Golden League) per 22-20 , coadiuvato da Giovanni Stoppani e Bob Parris , riuscì, dopo l'ennesima perfect season , a portare la squadra in A1 conquistando l'accesso al Silver Bowl perso poi contro i Nightmare Piacenza con Marco Rainò DT M.V.P. L'esordio in Golden League, massimo campionato FIAF, fu quanto mai sorprendente. Il compito di gestire la squadra venne affidato al coach palermitano Alfonso Genchi il quale, dopo essersi distinto nella lega spagnola, riuscì a fare degli Elephants un'ottima squadra esordiente nella massima serie. I due giocatori stranieri da lui inseriti erano il QB Edgar Zapata e il WR Silverio Perez, due messicani che spiccarono durante tutto il campionato vincendo tutte le statistiche loro competenti. La squadra chiuse il campionato vincendo due partite, contro i soliti Cardinals, e con sei sconfitte nelle quali in ogni modo fecero soffrire gli avversari con un attacco esplosivo (il migliore del campionato nel gioco aereo ) e un con ottima difesa. Il 1998 fu un anno molto travagliato per il team il quale, a causa di svariati problemi di natura economica e organizzativa, disputò un pessimo campionato perdendo tutte le partite. La società , però , alla fine della stagione riuscì a salvare il buon nome della squadra organizzando il Superbowl 1998 vinto dai fortissimi Lions Bergamo contro i Frogs Legnano.


Nel 1999 la squadra dopo molte tribolazioni è stata affidata di nuovo ad Alfonso Genchi coscienti del fatto che solo la sua profonda conoscenza del football in Italia e la sua preparazione tecnica possano portare l'organico catanese ad una positiva stagione. L';head coach si avvarrà della collaborazione di tre ottimi coaches Matteo Belfiore, Alessandro Bardino e Lucio Maugeri. 2000 Questo sarà un anno cruciale per gli Elephants, la cattiva gestione del precedente anno ha indotto alla non iscrizione del team al campionato di Golden League, l';intento è quello di riuscire a sanare i problemi finanziari e cercare di rimettere in piedi una squadra, partendo possibilmente anche dalle categorie minori. Si riparte dai centri addestramento col fine di rinforzare il roster in vista della partecipazione alla Winter League dell’autunno. Nel frattempo i nostri atleti hanno deciso di non rimanere inattivi, rinforzando la squadra dei Cardinals di Palermo. Dopo una serie di riunioni infatti siamo stati invitati a partecipare ad un progetto ambizioso ma concreto, che vuole la formazione di un team siciliano che possa tener testa alle più forti compagini del Nord Italia.

2000 | Winter League​

Dopo una buona regular season, durante la quale subiamo una sola sconfitta constro gli Sharks Palermo, ci giochiamo 'accesso ai play offs a Roma contro i Ducks, partita bella ma sfortunata che civede condurre fino a  due minuti dalla fine per poi perdere grazie a due nostri errori. Nota positiva della stagione l'arrivo di alcuni elementi nuovi sui quali nutriamo buone speranze. Davide Giuliano e Renato Gargiulo sono gli allenatori rispettivamente dell'attacco e della difesa.

2001 | Winter League​

Questa volta è una perfect regular season, nessuno puo resistere al nostro attacco e la nostra difesa concede davvero pochissimi punti, ma come sempre è nei play offs che, disabituati a giocare ad alti livelli, dobbiamo cedere le armi ai Titans Forlì, che poi vinceranno il torneo contro i Kings Gallarate. Davide Giuliano, Alessandro Motta e Renato Gargiulo compongono il coaching staff.

2002 | Italian Football League

La nostra squadra, insieme ad altre nove, fonda una nuova federazione, la FIDAF, e partecipa al primo campionato organizzato dalla stessa, sbaragliando tutte le altre partecipanti, esplodono alcune nuove stelle, Lombardo, Mangano e Barbagallo su tutti, e il 15 Dicembre vinciamo il nostro primo titolo nazionale maggiore. Nello stesso anno partecipiamo ad un torneo in Spagna, tra le prime due della Arena League e le prime due della stessa categoria spagnola, anche quì ne usciamo vittoriosi e difficilmente dimenticheremo la notte dopo la vittoria.

2009 | Italian Football League

Nel 2009 la squadra guidata da Coach Contreras si presenta ai blocchi di partenza del nuovo campionato accompagnata dai nuovi imports Tracy (QB), Le Marr (WR) e Atkinson (CB). Tracy abbandona il team catanese già dopo la seconda partita per infortunio e cede il posto ad una vecchia conoscenza del football italico, il messicano Arturo Sanchez (Borregos CEM). Nonostante l'impegno,

la squadra disputa un campionato mediocre collezionando solo 3 vittorie su 10 partite. Nello stesso anno (2009), tre Elephantsvengono convocati in Nazionale per partecipare ai Campionati Europei di Wolfsberg, in Austria: Enrico Lombardo (RB), Claudio Mangano (WR) e Giuseppe Strano (TE). Nonostante l'opaca prestazione del Blue Team durante il torneo, gli atleti catanesi si distinguono per doti tecniche e atletiche, in particolar modo il ricevitore Mangano che viene scelto nell'All Star Team Europeo.

2010 | Italian Football League

Il 2010 è l'anno dei record: head coach Mel Galli, import players R.Kovalcheck (QB), C.Cunningham (CB/WR), D.Morgan (RB/WR,) gli Elephants finiscono il campionato IFL al primo posto e partecipano alla loro prima finale dell'Italian Superbowl, inoltre 7 loro giocatori vengono convocati in Nazionale per disputare il Four Helmets Tournament, prima edizione di un torneo di stampo internazionale a cui hanno preso parte l'Italia, la Slovenia, la Turchia (ritiratasi) e una rappresentativa semi pro USA

(vincitrice del torneo dopo una finale tiratissima contro il Blue Team); da menzionare le presenze di Gregorio Barbagallo, Alessio D'Arpa, Christian Di Mauro e Andrea Specchiarello alla loro prima apparizione in Nazionale.

Ulteriore particolare interessante: sono ben 5 i giocatori catanesi titolari dell'attacco del Blue Team.

2011 | Italian Football League

Il 2011 Inizia con la nuova organizzazione societaria caratterizzata nell'aver siglato un accordo con un nuovo sponsor (SEADOO). La società modifica anche il logo con l’elefante, simbolo della città (creando un’immagine aggressiva e dinamica che porti il simbolo è la nuova denominazione societaria). Gli Elephants riescono ad iscrivere una seconda squadra nel campionato CIF9 composta dai giovani del settore giovanile. La stagione registra vari cambi nel coaching staff con import players R.Johnson (QB), B.Langston (WR) e J.Sturdivant (RB/WR/FS) e finisce con la sconfitta in semifinale contro Parma Panthers.

2012 | LENAF

Dopo 5 anni nella massima divisione italiana, gli Elephants per problemi di sponsorizzazione sono costretti a giocare la A2 Lenaf, un campionato con 24 squadre. Gli Elephants con il nuovo presidente G.Pecoraro e guidati in attacco da D.Giuliano e in difesa da R.Gargiulo arrivano primi nel proprio girone, giocano i playoff e fermano la propria corsa in semifinale contro i Grizzlies Roma, che vinceranno il VI Italian Bowl.


4 atleti (Barbagallo, D’Arpa, Di Mauro e Strano) sono convocati in nazionale per gli Europei B di Milano, D.Giuliano è l’offensive coordinator. Nasce la squadra femminile di flag football degli Elephants Catania. Il coach USA della prima squadra, George Contreras, diede il nome Pink Elephants alle tifose, amiche, fidanzate e mogli dei giocatori. Visto che quell'anno una buona parte del roster femminile era composto proprio da quel gruppo, fu facile dare il nome Pink Elephants alla squadra.


La prima stagione è per tutti un'incognita, per i coaches Giuseppe Strano e Matteo Belfiore che si tuffano in questa disciplina per loro nuova, e per le ragazze che non conoscono il livello di gioco italiano e le avversarie. La squadra viene costruita intorno al capitano QB Valeria Guglielmino, sono tanti i mesi di allenamento ed amichevoli delle ragazze, ma qualche settimana prima del campionato Valeria decide bene di "diventare mamma", di conseguenza il ruolo chiave viene ricoperto da Federica Menicocci che, a testa alta e senza sfigurare, porta la squadra ad un dignitoso sesto posto. Claudia Guglielmino, si guadagna la convocazione in Nazionale e disputa i mondiali di Flag a Goteborg.

2013 | LENAF

Secondo anno in LENAF, campionato di II divisione con 24 squadre. Gli Elephants con presidente G.Pecoraro, head coach R.Gargiulo e offensive coordinator arrivano primi nel girone A, giocano i playoff come Testa di Serie #3 e dopo avere battuto Sainte s e Blck arrivano in finale a Mirano (VE) dove ritrovano i Grizzlies Roma, che vinceranno negli ultimi minuti per un touchdown il VII Italian Bowl.


Le Pink Elephants, guidate ancora da Coach Giuseppe Strano, si fondano sullo zoccolo duro di alcune atlete, Valeria e Claudia Guglielmino ed Alice Giuffrida, perdono qualche giocatrice per problemi logistici ma vedono l'arrivo di nuove atlete che rinforzano numericamente e tecnicamente il roster. Il campionato cambia forma, partecipano solo 4 squadre e si svolge in 3 giornate.

Le Pink si classificano al terzo posto, dopo aver vinto una finalina col cuore per 33-16 contro le cugine Morrigans Palermo.

Nella stessa stagione sono convocate in Nazionale ben 4 atlete, Valeria e Claudia Guglielmino, Alessandra Cicciù ed Alessia Zimbone, che disputano gli Europei di Flag a Pesaro.

2014 | Pink Campionesse Italiane

Le Pink crescono parecchio, vista la maturità nei due campionati disputati e vista l'esperienza consolidata in Nazionale dalle giocatrici chiave della squadra. Il campionato comincia a diventare sempre più impegnativo e solido, le squadre partecipanti diventano 6, tre delle quali solo in Sicilia: Pink Elephants, Morrigans Palermo e Black Matas Messina.


In questa stagione, arrivano in prestito due giocatrici formidabili, Giulia Meozzi ed Elisa De Santis; con il loro innesto la squadra fa il vero salto di qualità, le giocatrici d'esperienza e le nuove arrivate saranno un mix vincente. La squadra, dopo una regular season quasi perfetta, trova la quadratura durante le Finali di Grosseto e riesce a portare il primo Scudetto in casa Elephants Catania. La vittoria in Finale contro le Morrigans Palermo per 18-7 diventa storica, e porta le catanesi nel gradino più alto del podio dimostrando l'ottimo lavoro fatto da quando è iniziato il progetto flag. Nella stessa stagione sono convocate Claudia Guglielmino, Alessandra Cicciù ed Alessia Zimbone nella Nazionale per la disputa dei Mondiali di Flag a Grosseto.

2015 | 

Gli Elephants partecipano al campionato di seconda divisione, con Renato Gargiulo Head Coach e Defensive Coordinator, Claudio Mangano e Gilberto Cocuzza seguono il reparto Offensivo e Fortunato Camarda gli Special Teams, primi nel Girone A di II divisione con 7 vittorie e 1 sconfitta, in corsa nei play off dopo avere superato la fase dei quarti di finale contro i Cavaliers Castelfranco per 28-14, hanno giocato e perso la semifinale a Torino contro i Blacks Rivoli (TO) per 31 a 12, primi del Girone B e che avevano battuto nei

quarti di finale i Bengals Brescia.


Pertanto, in semifinale si ferma la corsa della squadra catanese che, nella sua nuova struttura organizzativa e con un cambio generazionale in atto, conferma di essere uno dei team più competitivi della scena nazionale.


Infatti, negli ultimi anni gli Elephants hanno tracciato un ciclo estremamente positivo:


2004: finalista II divisione

2005: semifinalista II divisione

2006: quarti di finale II divisione

2007: semifinalista II divisione

2008: semifinalista I divisione

2010: finalista I divisione

2011: semifinalista I divisione

2012: finalista I divisione

2013: semifinalista II divisione

2014: finalista II divisione

2015: semifinalista I divisione


Per le Pink Elephants il campionato diventa ancora più competitivo con l'aggiunta di 2 nuove squadre, che porta il numero dei Team partecipanti ad 8. Le Pink Elephants, che nel frattempo hanno rinforzato il roster con la campagna reclutamento fatta in città, sono diventate la squadra da battere. Il livello del flag football femminile cresce sempre di più e le squadre di conseguenza. Il campionato viene strutturato in due gironi geografici, le Pink Elephants superano la prima fase perdendo solo una partita su sei, però a sorpresa cedono il passo nelle fasi finali di Grosseto, dove ottengono un terzo posto. Lo scudetto torna in casa Ranzide Trieste, la squadra più titolata in Italia. Nella stessa stagione sono convocate Valeria e Claudia Guglielmino, Alessandra Cicciù ed Alessia Zimbone nella Nazionale per la disputa degli Europei di Flag a Madrid.

La squadra maschile Under 15 di flag football, alla prima esperienza nel campionato nazionale, supera il girone di qualificazione e stacca il biglietto per la Final Eight Scudetto. L'esperienza si concluderà con un dignitoso ottavo posto.

2016 | 

Gli Elephants partecipano al campionato di seconda divisione, Head Coach Mark Garza (USA), defensive coordinator Renato Gargiulo e Francesco Imbesi coach degli Special Teams, superano il girone in seconda posizione dietro ai Barbari Roma, superano agli ottavi di finale gli Skorpions Varese per 49-12, ma fermano il percorso ai quarti di finale ancora contro i Barbari Roma per 44-31.


Nelle ultime 4 stagioni gli Elephants Catania hanno sempre superato il girone di regular season con una finale, due semifinali e un quarto di finale. Domenica 17 luglio a Castel Giorgio (TR) il “Blue Team Italia”, la nazionale senior di football americano guidata dall’head coach catanese Davide Giuliano, disputa e vince un'amichevole test match contro la forte nazionale francese, vice campione europea. Questa partita è l'ultima apparizione ufficiale della nazionale italiana in vista del torneo di qualificazione agli europei che si disputerà a settembre a Lignano Sabbiadoro e sarà l'opportunità per il coaching staff per definire il roster finale per questo evento che dal 2 al 4 settembre vedrà Italia, Israele, Serbia e Svizzera contendersi l'opportunità di accedere al Campionato Europeo del Gruppo A che si terrà nel 2017. Tra i 60 atleti convocati c'è anche Gregorio Barbagallo, Wide Receiver degli Elephants Catania, in 45 giocheranno gli europei.


L’Italia sarà la vincitrice del torneo, incontrerà la Danimarca nel 2017 per stabilire chi parteciperà alla prossima competizione continentale nel Gruppo A - l’élite del Football Europeo. Catanesi sono anche Salvatore Persano, ex Elephants Catania e oggi Team Manager della nazionale, e Giulio Romano, tesserato Elephants Catania e in prestito ai Rhinos Milano campioni della I divisione 2016.

Tra i 45 atleti convocati c'è anche Gregorio Barbagallo, Wide Receiver degli Elephants Catania.


Le squadre del campionato italiano di Flag football femminile diventano 9 con l'aggiunta delle siciliane Lionesses Trabia (PA). Il campionato è sempre strutturato in due gironi geografici, le Pink Elephants superano la prima fase brillantemente senza lasciare scampo alle avversarie, sono infatti 9 successi su 9 partite. La squadra del Coach Giuseppe Strano è ormai molto matura e di livello alto nel panorama nazionale. Grande attesa per le Finali di Cesena, dopo una splendida prima giornata con importanti vittorie, si arriva per la seconda volta nella breve storia della squadra alla Finale Scudetto contro le storiche e forti avversarie delle Ranzide Trieste. Dopo essere passati in vantaggio per 14-7, vince l'esperienza delle triestine che si aggiudicano il loro quarto scudetto nei secondi finali con il punteggio di 16-14. Resta in ogni caso un importante secondo posto, che lascia le Pink Elephants tra le formazioni più forti nel panorama nazionale di flag femminile. In questa stagione la Nazionale femminile non partecipa ai mondiali di Miami. La squadra maschile Under 15 di flag football, conquista ancora la Final Eight Scudetto ma si classifica nuovamente al'ottavo posto nazionale.

2017 | 

In vista della season 2017 gli Elephants Catania lanciano una importante azione promozionale e di marketing, la prima operazione strutturata e di grande impatto per questo team frutto delle scelte della Dirigenza catanese e della collaborazione e partnership con la società di comunicazione FLAZIO (www.flazio.com).


Con il video emozionale e promozionale è stata lanciata un'azione di crowdfunding attraverso la piattaforma GOFUNDME. Lo staff Elephants Catania vede l’importante inserimento di Alfred Zappala, il neo Consulting Technical Manager che, per questo suo nuovo incarico, è stato intervistato anche dal Patriots Football Weekly il giornale ufficiale del team NFL New England Patriots !


In parallelo per il senior team, le Pink Elephants, gli Under 13 - 19 e gli Over è iniziata la preparazione atletica in vista delle prossime attività agonistiche. Infine è stato attivato un Centro Reclutamento Permanente aperto alle nuove leve di tutte le età sia per i team maschili che per il flag femminile. La preparazione atletica degli Elephants è stata assegnata ad un importante nome del football americano italiano: Stefano Di Tunisi.

ALL TIME RECORDS

Elephants Catania - Senior Team

1984: fondazione dell'American Football Club Elephants Catania.


1985: 5º posto in Serie C FIAF.


1986: 1º posto in Serie C FIAF, promosso in Serie B.


1987: 4º posto in Serie B FIAF.


1988: 2º posto in Serie B FIAF.


1989: 3º posto in Serie B FIAF.


1990: 2º posto posto in Serie B FIAF.


1991: 1º posto in Serie B FIAF, promosso in Serie A2.


1992: 3º posto in Serie A2 FIAF.


1993: 3º posto in Serie A2 FIAF. (da ricordare che nel 1993 la squadra UNDER 18 diventa - CAMPIONE D'ITALIA)


1994: 2º posto in Serie A2 FIAF. (accede ai play off)


1995: 2º posto in Seria A2 FIAF. (accede ai play off)


1996: 1º posto in Silver league, accede alla finale di SilverBowl, viene promosso in Golden League.


1997: 5º posto in Golden League FIAF.


1998: 3º posto nel proprio girone della Golden League FIAF, si qualifica per il girone finale dove giunge 11°.


1999: 5º posto in Golden League FIAF, a fine stagione rinuncia alla Golden League (3 convocati in nazionale per la prima World Cup)


2000: 2º posto in Winter League FIAF.


2001: 1º posto in Winter League FIAF.


2002: Vince il CUS Bowl e l'Arena Bowl FIDAF.


2003: 2º posto nell'Eleven League FIDAF.


2004: 2º posto in Serie B NFLI, rinuncia alla promozione.


2004: si qualifica per il SilverBowl, (persa contro i Parma Panthers)


2005: 3º posto nel girone B di Serie B NFLI e semifinalista ai play-off.


2006: 2º posto nel girone sud serie A2 NFLI, sconfitta ai quarti di finale.


2007: 2º posto nel girone sud serie A2 NFLI, sconfitta in semifinale.


2008: 4º posto nel campionato IFL (partecipa alla semifinale) del I° Italian Superbowl


2009: 8º posto nel campionato IFL (3 convocati in nazionale)


2010: 1º posto nel campionato IFL partecipa alla finale dell'Italian Superbowl (persa contro i Parma Panthers) 


2011: 3° posto nel campionato IFL partecipa alla semifinale per la quarta edizione del Italian Superbowl


2012: Partecipa alla finale dell'Italian Superbowl (persa contro i Parma Panthers)


2013: Partecipa alla LENAF A2 e arriva alle semifinali (persa contro i Grizzlies Roma)


2014: le Pink Elephants vincono il campionato nazionale femminile di flag football


2014: Elephants partecipano alla II divisione FIDAF/LENAF, arriva prima nel girone A e Testa di Serie #3 nel ranking per i play off, batte i SAINTS ai quarti di finale, a Torino in semifinale supera i BLACKS e stacca il biglietto per la finale di Mirano (VE), 12 luglio 2014, arriva seconda, vincono i GRIZZLIES Roma 21-14.


2015: Semifinalista II Divisione LENAF


ELEPHANTS CATANIA
American Football Team
​Contattaci, ti risponderemo il prima possibile
twitter_feed
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER, GET IN THE GAME!

--------
Gli Elephants Catania si allenano ogni 

Mercoledì Stadio Benito Paolone  
Via Fontanarossa 11, 95121 Catania (CT) ore 20.00 / 21.30

telephone
mail1

Informazioni
--------------------------------------


HOME

CHI SIAMO

TEAM

CONTATTI

CAMPIONATO
Gallery
--------------------------------------


81247109111335126
Create a website